Storie e persone

Gambe 30 e Lode: miss Italia all’università

Miss Università 2015

Care mamme, è stata dura ma ne siamo venute a capo.

Per le nostre figlie abbiamo schivato regali di compleanno da brava donnina di casa (benedetta la prozia Giulia con i suoi ferri da stiro, aspirapolvere, lavapavimenti giocattolo e frasario ad hoc); abbiamo permesso la somministrazione di dosi non letali di principesse Disney (che non sarebbero neanche male, se quello che ruota attorno non fosse da lobotomia) e raccontato vicende meravigliose di donne nella storia. Abbiamo osservato, con una punta d’apprensione, le nostre figlie ancheggiare davanti al televisore in occasione di talent show, ma rientrare a casa soddisfatte per averle cantate a quel ragazzino di 2B che continuava a ripetere, come un disco rotto, che i maschi sono più importanti delle femmine.

Soprattutto, ci siamo sforzate di proporre modelli di equilibrio tra la parte maschile e femminile del mondo, in famiglia e altrove, bilanciando uguaglianza e diversità. E alla fine, nonostante gli errori, abbiamo fatto un buon lavoro, anche su noi stesse, sulla nostra parte più intransigente: una figlia, un figlio devono comprendere ed elaborare idee e valori a modo proprio, anche quando arriveranno alle nostre stesse consapevolezze.

Ora che le nostre figlie sono all’università, possiamo finalmente tirare un po’ il fiato; sappiamo che hanno ancora un po’ di tempo per irrobustirsi e imparare; il soffitto che dovranno rompere per affermarsi professionalmente sarà anche di vetro, ma è di sicuro vetro blindato.

La tradizione italica dei concorsi di bellezza si mette però di traverso. Dopo quattro anni di interruzione, viene recuperata un’idea che di universitario non ha nulla: un concorso di bellezza per studentesse. Include premi dai nomi coerenti come Miss Matricola, Miss 30 e Lode, Miss Facoltà, Miss Ateneo, ma la passerella è quella d’ordinanza e Il Magnifico Rettore dell’Università La Sapienza, viene chiamato a presiedere la giuria. Non è esattamente una di quelle notizie che gonfia d’orgoglio; dovrebbe anche far riflettere sul processo che ha portato a una decisione simile.

Penso alla corrispondenza intrattenuta con lo sponsor (un’associazione di chirurghi estetici), a una qualche valutazione interna all’Università sull’opportunità di associarsi alla presidenza della giuria, all’analisi (spero) dei benefici per l’Ateneo; il processo decisionale si può complicare quanto si vuole, complici le burocrazie. In questo iter, niente si è frapposto tra l’idea e la sua approvazione, non un senso di inopportunità o incongruenza, non un sentore di imbarazzo o sessismo, nulla l’ha bloccata: è arrivata in dirittura d’arrivo. Racconta alle studentesse, che  magari da ragazzine chiedevano perché sui cartelloni pubblicitari ci fossero spesso donne semi vestite, che sì, brave sono brave, ma alla fine conta sempre saper mostrare il sorriso da Bambi e lo stacco di coscia, ché nella vita non si sa mai.

Sapete che c’è di nuovo, care mamme, io un passaporto alle fanciulle lo farei fare per tempo, così per scaramanzia. Visto che uno dei prodotti di maggiori successo del Made in Italy sono i nostri laureati, se questa è la direzione verso cui ci muoviamo, il soffitto tra un po’ sarà non di vetro, ma di cemento armato.

E al Magnifico Rettore vorrei dire che le idee sensate per attrarre sponsor non sono impossibili da trovare, e – volendo restare al concorso di bellezza – far sfilare in costume da bagno il corpo docenti, giudicati dagli studenti, sarebbe stato molto spiritoso, avrebbe ribaltato i ruoli e sarebbe risultato persino attraente per gli sponsor.

Ah giusto, dimenticavo, l’università è un luogo serio, per persone serie.

Annunci

One thought on “Gambe 30 e Lode: miss Italia all’università

  1. Pingback: Corriere di Puglia e Lucania – Gambe 30 e Lode: miss Italia all’Università

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...