caiazzo17_9

Gli ingranaggi dell’orologio

spesso s’inceppano o addirittura

vanno all’incontrario

e si ripresentano ore credute morte

occhi parole odori

un volto impresso nella mente viva

e la vita attuale sembra

una scoria di ieri

un residuo superfluo

un’occhiata inutile

ci vuole un tempo

che non conosco

per elaborare un lutto

non ho letto abbastanza libri

sull’argomento.

 

(Diego Caiazzo) @ riproduzione riservata

Annunci