Luoghi

Le strade del paradiso sono lastricate di maioliche

maiolica

L’Italia è opulenta nelle sue bellezze e ci capita di esserne colpevolmente viziati: trascuriamo luoghi dietro l’angolo nella convinzione di potervi accedere ogni volta che lo desideriamo. Altre volte, si tratta di piccoli tesori messi insieme dalla passione e dalla pazienza di collezionisti che decidono di rendere la bellezza fruibile, con orgoglio, con un atto d’amore.

Ne è un esempio la casa-museo Stanze al Genio di Palermo che ospita quasi 5.000 piastrelle di maiolica, sul piano nobile del palazzo settecentesco Torre-Piraino nel quartiere della Kalsa. Si tratta di una delle collezioni tematiche più ricche al mondo.
I luoghi sono stati recuperati per ospitare le maioliche – di provenienza napoletana e siciliana, tra il XV e il XX secolo – che ricoprono completamente le pareti di quattro sale, insieme ad altri oggetti ed arredi d’epoca. La particolarità del luogo non è sfuggita a Tripadvisor che lo annovera tra i cinque musei da non perdere nel corso di una visita a Palermo; i commenti entusiasti dei visitatori lo confermano.

Ci si può chiedere come nasca l’idea di un museo così particolare. Il suo nucleo parte dalla passione per il collezionismo di Pio Mellina, con la successiva creazione dell’associazione Stanze al Genio nel 2008 (dal nome della vicina Fontana del Genio) che si occupa del restauro delle maioliche e della cura dei luoghi.

Un’altra particolarità del museo è che si tratta di un’iniziativa completamente privata. È sostenuta dai volontari che con il loro lavoro, e le risorse che riescono a recuperare, fanno vivere dei luoghi che possono essere visitati 365 giorni l’anno, su prenotazione, non disdegnando periodi quali il giorno di Natale e Ferragosto.

E poiché la generosità porta a lanciare il cuore oltre l’ostacolo, ma la manutenzione di un museo è cosa complessa, sono anche state avviate delle campagne di crowfunding per le attività, con l’adozione di bellissime piastrelle.

L’effetto delle maioliche sulle pareti ha un che di ipnotico. La forza di segni e colori è potente anche su un supporto di dimensioni ridotte come una piastrella. Ci rammentano che il nostro rapporto con la realtà è mediato da colori e forme che poi compiono dei giri complessi nella coscienza, restituendo emozioni e significati diversi per ognuno. Si tratta di decorazioni davanti a cui si resta facilmente in silenzio, gustando la maestria degli artigiani che le hanno trasformate in bellezza. Noi che ci limitiamo a disegnare ghirigori ai margini di un foglio durante una telefonata più lunga del previsto, non possiamo che rimanere colpiti.

Non so se la strada del paradiso sia lastricata di maioliche, ma dopo uno sguardo a quelle di Palermo, un pensierino, in alte sfere, lo faranno sicuramente.

Stanze al genio
Palazzo Torre-Piraino
Via Garibaldi 11
Palermo
stanzealgenio@yahoo.it
340 0971561 – 335 6885379

(Paola Giannelli) © riproduzione riservata

Annunci

2 thoughts on “Le strade del paradiso sono lastricate di maioliche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...