sapone

Chissà cos’avranno pensato i dipendenti dell’Esattoria Fiscale della regione di Kemerovo Oblast – nella Russia Centrale – quando si sono visti recapitare, ognuno sulla propria scrivania, quel pacchetto regalo con tanto di bigliettino a firma di Aman Tuleyev, Governatore della regione.

Lo stupore sarà diventato ancora più grande quando – già gongolanti per cotanta attenzione – aperto il regalo si sono ritrovati davanti un banale pezzo di sapone. Sarà di certo caduta loro la faccia, e il sorriso si sarà trasformato in una in una smorfia di doloroso sconcerto scoprendo, sotto il sapone, una nota di demerito – la stessa per tutti – nella quale si sottolineava il lassismo dei membri del personale e l’incapacità a riscuotere i crediti dello Stato, per combattere l’alto tasso di evasione fiscale della regione.

Infine l’ultima scoperta: quello ricevuto in regalo non è un pezzo di sapone comune, ma una saponetta al profumo di denaro. Sì, perché Aman Tuleyev, incappato per caso in un articolo on-line che raccontava di uno studio fatto nel 2011 da un’azienda giapponese, ha scoperto che fare annusare ai propri dipendenti il profumo dei soldi ne stimola e aumenta la produttività.

Siccome il passo dalla teoria alla pratica è sempre breve – stanco dei continui richiami da parte di Mosca – il Governatore ha deciso di sacrificare un po’ di soldi della regione  e fornire tutti i dipendenti di una saponetta al profumo di denaro. Costringendoli ad annusarla in ufficio, a usarla per lavarsi le mani più volte al giorno, a inebriarsi del desiderio di amare di più il proprio lavoro. Ce la faranno, così stimolati, a recuperare almeno un po dei soldi evasi dai contribuenti, senza accontentarsi di regalini sotto banco, capaci di far chiudere un occhio e affossare le pratiche di riscossione ancora aperte?

Non ci è ancora dato sapere quali risultati stia ottenendo il singolare esperimento: Certo è che bisognerà evitare di fare regali di questo tipo ai governanti del mondo che, anche senza saponette, di soldi ne rubano già abbastanza.

(Stefano Simonini) © riproduzione riservata

Annunci