a-volte

A volte viene la tentazione

della damnatio memoriae

la distruzione di ogni traccia

del passaggio di una persona

nella nostra vita la proibizione

di pronunciarne il nome

l’incendio delle foto

abolitio imaginum

come se quest’oblio simulato

potesse far sì che ciò che è stato

non sia stato

il dolore dunque

il vero dolore

sta nella memoria

nel riviverlo

e tutto ciò che possiamo opporre

è una finta.

 

(Diego Caiazzo) © riproduzione riservata

Annunci