fast

«Senza smartphone mangi gratis».

È l’idea di marketing partorita dai manager della catena di fast food Chick-fil-A, di La Grande (Georgia), negli Stati Uniti. Oddio, “mangi” è un’esagerazione, perché, in realtà, ti regalano soltanto un gelato, ma la campagna è interessante e ha anche un bel nome: Family Challenge. Insomma, la sfida è vedere quante famiglia riusciranno a pranzare (o cenare) a un tavolo del Chick-fil-A conversando come una normale famiglia dovrebbe fare e non compulsando continuamente (ciascuno per conto proprio) smartphone e tablet. Per favorire la cosa, il ristorante fornirà anche appositi contenitori di cartone (simili a quelli in cui normalmente si ripongono i dolci o gli avanzi per il cane), in cui rinchiudere telefonini e device vari.

Lanciata su Facebook, l’iniziativa ha avuto subito successo: muti, con la testa china sui loro iPhone, tutti i clienti hanno dichiarato (con un like) di approvarla.

(Stefano Bandera) © riproduzione riservata

 

Annunci