Inquieto vivere

Al calciatore piace Wag

wag

Ormai non esiste attività umana che, come un serial di Hollywood, non preveda degli spin-off, dei derivati. Uno dei derivati degli Europei di calcio (e del calcio in generale) sono le Wag, cioè le mogli e le fidanzate dei calciatori. I giornali, soprattutto nelle edizioni on line – su cui i giornalisti pubblicherebbero anche i mutandoni autoreggenti della propria madre, pur di ottenere un clic – stanno cavalcando il fenomeno e non perdono occasione per propinarci la Wag di giornata: albanese, russa, italiana, britannica o ungherese che sia.

La tipologia fisica della Wag è ben definita: tette che fanno provincia; chiappe costantemente predisposte al belfie (il selfie del lato B, che sta furoreggiando su Instagram); labbra a due atmosfere, con camera d’aria; botulino e silicone camouflage (cioè, a macchia di leopardo). Anche l’abbigliamento della Wag ha regole precise. Il dress code prevede: canottiera di tre taglie più piccola; shorts a vita alta ma con orlo a pelo (generalmente raso); berretto tipo baseball, griffato, artificialmente logoro; occhiale sedici noni; lingerie a vista, preferibilmente di pizzo; smartphone opponibile, con prolunga d’ordinanza.

Sono ammesse varianti, ma poco influenti sul piano generale dell’opera. La Wag non è uno stereotipo, ne è soltanto la caricatura: e per giunta la caricatura di uno stereotipo ormai sorpassato da tempo, quello della pin-up leggera e sciocchina (ma di forme generose), il cui unico desiderio è entrare nell’harem del maschio dominante.

Disgraziatamente, la divisa da Wag si sta diffondendo anche tra le comuni donne urbane, spesso associata al famigerato “stivale estivo”, di cui si ignora (fortuna sua) lo sciagurato inventore. Del resto, siamo un popolo di tronisti, di poeti, di commissari tecnici, di ex boy scout e di calciatori.

Non ne faccio un discorso moralista: caso mai, ecologista. Una volta esaurito il proprio compito, dove si smaltisce la Wag: nell’indifferenziato o nella plastica?

(Stefano Bandera) © riproduzione riservata

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...