Storie e persone

Terremoto

ter

C’è un silenzio spettrale nascosto nella notte, come se il mondo avesse perso la voce.

Ho guardato la mia casa cadere, mentre un grido di pianto mi attraversava il corpo intero. Non c’è più nulla che mi leghi alla vita e pur avendo cercato, in questi ultimi anni, di staccarmi dal desiderio di possesso materiale, la perdita improvvisa di tutto mi lascia senza parole, e senza fiato. Inspiro ed espiro, in sequenza ravvicinata, per scuotermi e ritrovare la vita, mentre nell’aria fredda si sentono i primi lamenti: ritrovarsi muti e sperduti, di fronte a se stessi, deve essere uguale a nascere e morire.

Muovo i primi passi dentro questo mondo nuovo, fatto di buchi e macerie, mentre il ricordo di quello che è stato si perde nel silenzio, insieme alla polvere.

Nell’aria c’è odore di cibo, e tepore di stanze scaldate dal fuoco, quando ormai l’autunno è entrato, con prepotenza, ad abitare le case.

Poi, vedo nella notte le ombre di fantasmi – tutti dello stesso identico grigiore – camminare tremanti per strade divorate dalla terra: il pianto accorato dei bambini mischiato ai lamenti consolatori delle madri; le urla degli uomini, che chiedono aiuto per cercare di salvare più vite possibili; gli occhi stanchi degli anziani, spaventati e tremanti, mandati a morire dentro al rimpianto di quello che è stato, e che avrà il tempo di tornare.

E quel silenzio, più rumoroso del rombo di un aereo al decollo, che ha cancellato le vite, e azzerato l’esistenza.

(Stefano Simonini) © riproduzione riservata

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...