Estraggo con cura i farmaci

dalle confezioni

come se quelle scatole

contenessero reliquie

miracolose di santi

e li prendo come sacramenti

per la mia carne

sperando in un perdono

hanno nomi impronunciabili

certo vengono dalle viscere

dell’Universo

dove riposa Dio

e li ingoio con devozione

in cerca di salvezza

come se ne fossero

una particella.

 

(Diego Caiazzo) © riproduzione riservata

Annunci