Poesia

Ci amavamo in sottoscala scivolosi

sott

Ci amavamo in sottoscala scivolosi,

anfratti bui, dimore abbandonate.

Mi appoggiavo alla parete con le dita,

per non cadere, e ti portavo giù,

dove i gradini si tingevano di nebbia

e le facce degli uomini notturni

si affacciavano da zoccoli di pietra

scavati lungo il transito di Urano.

Eri fatta di luce trasparente,

di gelatina mescolata da un insetto:

le zampe di una mosca silenziosa

si strofinavano facendoti vibrare

e la preghiera della mente achiropita

al tuo cospetto sembrava una bestemmia.

«Traccia i segni del caso» mi dicevi.

Ma conoscevo solo la necessità,

la geometria che si disegna in voli di cetonie,

follie di nuclei, crolli di galassie.

Ti offrivo il mio stupore in una tazza,

ignaro ancora se di sola vanagloria

sia fatta la sostanza dei singhiozzi

o se di pianti e lacrime si impasti la lunare

iperuranica commedia degli equivoci.

Il muto chiude il coro,

Fleba il fenicio gira lo spartito,

«Nostromo» grida al vento il capitano.

Atlantide è affondata,

i suoi relitti si ricoprono di alghe,

una lucertola si attarda nelle crepe,

incerta se salvarsi od affogare.

Tu ti sedevi sull’orlo di un gradino,

io scivolavo giù, verso l’abisso,

e ti vedevo nel riflesso di uno specchio

dove il tuo viso mi spiava capovolto

e poi scoprivo che né tu né io,

abbandonati al fondo della scala,

distinguevamo ormai le origini del cosmo,

le mute ostinazioni della vita,

ma solo l’inconsutile agonia

di una mosca che si schianta contro un vetro,

di una clessidra ferma ad ascoltare,

della mia mano che non sa aspettare.

(Stefano Bandera) © riproduzione riservata

Annunci

2 thoughts on “Ci amavamo in sottoscala scivolosi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...