Poesia

Johann Sebastian Bach

gould

Johann Sebastian Bach

quattro fughe da “L’Arte della Fuga”

Partita n. 4 in re maggiore BWV 828

Ludwig van Beethoven

Sonata n. 30 in mi maggiore op. 109

Paul Hindemith

Sonata n. 3

con queste note la sera di

venerdì 10 aprile 1964

al Wilshire Ebell Theatre

di Los Angeles Glenn Gould

trentunenne pianista canadese

all’apice del successo

genio dolcissimo e fragile

si congedava dal pubblico

non avrebbe più dato concerti

solo dischi programmi radio e TV

nessuno quella sera sapeva

che era un addio

forse come spesso accade

nemmeno lui

la musica fioriva come sempre

tra le sue dita

ed egli la donava

per l’ultima volta

senza una spiegazione

con leggerezza

come una donna l’ultimo bacio.

(Diego Caiazzo) © riproduzione riservata

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...