Internet sarà anche il diavolo, come credono alcuni, ma a volte aiuta e Cara Brookins, americana di Little Rock, ne è la prova.

Quando ha deciso di lasciare il marito – portandosi via i quattro figli – e si è messa a cercare una nuova casa che rispondesse alle sue esigenze, si è resa conto che quella che avrebbe voluto sarebbe stata troppo cara e al disopra delle sue possibilità.

Ma un giorno, viaggiando in macchina, ha visto una casa distrutta da un tornado ed è stata folgorata da un’illuminazione che le ha fornito la soluzione: partendo dalle fondamenta, la casa avrebbe potuto costruirsela da sé.

Fatti i dovuti conti, Cara ha venduto delle proprietà, ha comperato il materiale necessario per la costruzione di una casa prefabbricata e, non avendo altri soldi per pagare operai e carpentieri, ha cominciato a guardare video di costruzioni su Youtube. Poi, facendosi aiutare dai figli più grandi si è rimboccata le maniche e si è messa al lavoro.

In nove mesi di fatiche – le stesse che avrebbe impiegato per fare il quinto figlio – Cara, pur non avendo mai fatto nulla di simile, ha costruito la casa dei propri sogni.

Dalla sua esperienza è nato un libro, un vademecum del fai da te che – mischiando insieme desiderio, tenacia, studio e fortuna – potrà essere di conforto a chiunque abbia un grande sogno ma dispera di poterlo realizzare.

Perché, a volte, i sogni son desideri realizzabili.

(Stefano Simonini) © riproduzione riservata

 

Annunci