Storie e persone

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior

fior

José Gutierrez è un netturbino di Bogotà, in Colombia. Una mattina, durante il suo giro, vede tra i rifiuti una copia di Anna Karenina, di Tolstoj. Pensa che Tolstoj non può finire in discarica, così prende il libro e se lo porta a casa. Da quel giorno sono passati vent’anni. Gutierrez ha salvato dalla distruzione migliaia di libri, li ha raccolti in una stanza nella sua casa e li ha riparati, quando serviva, anche con l’aiuto di sua moglie, che fa la sarta.

Ne è nata una biblioteca popolare, aperta a tutti, soprattutto gli abitanti del quartiere, che altrimenti avrebbero scarso accesso ai libri (Bogotà ha più di otto milioni di abitanti ma solo diciannove biblioteche). Il successo della creazione di Gutierrez è stato enorme, e ha partorito una fondazione.

«I libri sono la più grande invenzione e la cosa migliore che possa accadere a un essere umano» dice Gutierrez. I suoi libri, almeno in certi giorni, regalano un po’ di quella “cosa migliore” a una manciata di ragazzini di Bogotà e li tolgono per un po’ dalla strada.

Dai diamanti non nasce niente, dal letame e dalla spazzatura nascono i fior. Basta saperli riconoscere. E avere qualcuno che li legga.

(Stefano Bandera) © riproduzione riservata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...