questa mattina mentre guardavo

la tua metà del letto vuota

perché tu ti eri già alzata

ho pensato alla crema di carciofi

fatta bruciare dentro la casseruola

facevamo l’amore sul divano

senza una ragione tu mangiavi una noce

io avevo un’erezione intermittente

il tuo telefono vibrava di continuo

e i vicini friggevano le uova

«quando è morto napoleone?» mi chiedevi

«il 5 maggio» «si ma di che anno?»

ventuno o ventidue avevo quarant’anni

a sant’elena giocavamo a monopoli

a risiko al gioco dell’oca

«oca chi?» «non tu forse sant’elena»

in hoc signo vinces

all’alba

come a sedici anni

senza preservativo

(Stefano Bandera) © riproduzione riservata

Annunci