Palingenesi, hic et nunc
Poesia

Palingenesi, hic et nunc

Per ora e solo per ora alzo la sbarra all’entrata, abbasso lo scudo all’angoscia, abbandono la dimora spinosa del frutto immaturo dello Stramonio, dal fiore bianco e solitario, quello di Circe.   Subito e adesso recupero antiche persuasioni, con mille pretesti incantevoli.   Nell’istante so che il petto squarciato impone non senza sosta  il mutismo … Continua a leggere

questa mattina
Poesia

questa mattina

questa mattina mentre guardavo la tua metà del letto vuota perché tu ti eri già alzata ho pensato alla crema di carciofi fatta bruciare dentro la casseruola facevamo l’amore sul divano senza una ragione tu mangiavi una noce io avevo un’erezione intermittente il tuo telefono vibrava di continuo e i vicini friggevano le uova «quando … Continua a leggere